Render Sulla Tua Rete

KeyShot Network Rendering ti consente di sfruttare le risorse del tuo network per generare il rendering di immagini, animazioni e KeyShotXR. Dopo il semplice processo di installazione, qualsiasi utente con KeyShot può inviare un “job” da generare sulla rete. I “job” vengono organizzati in una coda che tutti gli utenti possono visualizzare. I “job” possono anche essere inviati dalla coda KeyShot interna al rendering della rete KeyShot.

Come Funziona

KeyShot Network Rendering comprende tre elementi: Master, Slave e Coda. Il Master gestisce tutte le risorse di rete connesse. Lo Slave fa il rendering reale. La Coda mostra i lavori che sono stati inviati al sistema di rendering di rete da ciascun Slave. Dopo che il lavoro è stato inviato, la coda può essere chiusa o disconnessa dalla rete senza influire sui lavori.

La Potenza di KeyShot Network Rendering

KeyShot è basato su CPU al 100% e KeyShot Network Rendering può utilizzare tutta la potenza della CPU disponibile. L’esclusivo approccio di KeyShot al rendering in rete sfrutta l’aumento delle prestazioni fornite da Multi-Threading simultaneo per utilizzare tutti i core logici disponibili e combinare velocità e potenza.

Più cores hai, più veloce saranno i tuoi render.

Di Quanti Cores Hai Bisogno?

KeyShot Network Rendering ha tutte le opzioni di configurazione e scalabilità necessarie per permetterti di ridurre drasticamente i tempi di generazione di rendering e animazioni. A seconda delle tue necessità potrai spaziare dall’utilizzo di 32 core logici a 256 o più per offrire la massima potenza di rendering,

Nota: Il conteggio dei core include sia quelli fisici che quelli logici ed è soggetto al limite di core della licenza di Network Rendering. Ad esempio, un computer con 18 core fisici (36 core logici) verrà riconosciuto come 36 core da KeyShot Network Rendering. Se hai bisogno di più di 256 core potrai semplicemente acquistare unità aggiuntive fino al raggiungimento del numero che desideri.

Gestione Utenti

Gestisci tutti gli utenti della tua organizzazione con la possibilità di assegnare privilegi specifici in base al ruolo o all’utilizzo. Aggiungi, rimuovi o modifica facilmente password e privilegi per ciascun utente da un’unica schermata all’interno del sistema di gestione utenti e gruppi.

Gestione Slaves

Gestisci i tuoi Slave, pianificandoli per l’uso in orari o giorni specifici. Imposta il numero di core consentito per ogni slave e visualizza immediatamente quali computer sono allocati per l’uso, con la possibilità di utilizzare la potenza del computer senza che KeyShot sia installato.

Caratteristiche di KeyShot Network Rendering

  • Sistema Master/Slave – Installazione KeyShot non necessaria sul sistema slave
  • Network Render Queue – I “jobs” di rendering possono essere inviati da tutti
  • Facile installazione e amministrazione: basta installare e seguire le istruzioni
  • Aggiornamenti semplici: scaricati dalla coda di rete
  • User Manager: consente agli account utente di essere gestiti sui lavori in coda
  • Enlistment slave automatico: rilevato dal master tramite pacchetti di rete
  • Stato lavori – La coda mostra il rendering del fotogramma corrente e il tempo rimanente del lavoro
  • Job Prioritization: Queue consente l’aggiunta e la riprogrammazione dei lavori
  • Supporto Slave illimitato – con qualsiasi numero di core CPU (fisico / virtuale)
  • Applicazione Slave Tray: consente di aggiornare rapidamente i core utilizzati sulla rete
  • Download parziale dell’immagine: scarica i risultati prima che il rendering sia completato.
  • Pianificazione slave: utilizzo slave programmato abilitato per orari prestabiliti
  • Gestione degli slaves: aggiungi o rimuovi uno slave in qualsiasi momento
  • Compatibilità versione: funziona con tutte le versioni di KeyShot
  • Prestazioni lineari: le prestazioni di KeyShot aumentano linearmente, cioè raddoppiano rispetto ai core, raddoppiando le prestazioni
  • Supporto per Mac e PC

CONTATTACI

per informazioni, preventivi
o per richiedere la tua prova gratuita